LA STORIA DEL LINO

  1. L’utilizzo del lino viene rinvenuto già nell’Antico Egitto. Lo troviamo introdotto come pianta coltivata già alla fine del 4° millennio a.C. e utilizzato per confezionare i vestiti di lusso degli alti personaggi.
  2. L’impiego del lino presso gli antichi ebrei fu molteplice. Usato tanto per cordicelle, cordami, lucignoli di lampade, cinture e confezionare diversi capi di vestiario. Anche oggi il lino ha mille utilizzi: dall’abbigliamento all’arredamento, dal restauro al medicale, dai tessuti tecnici ai materiali per la pavimentazione.
  3. In Asia il lino era particolarmente diffusi. Usato per confezionare corazze di protezione, erano magnificamente ricamate e considerate pregevoli pezzi ornamentali per i comandanti, mentre i semplici soldati le portavano non ricamate. Una moda che venne copiata anche dagli antichi greci.
  4. Anche presso I Romani divenne sempre più popolare l’utilizzo del lino per ornare le vesti delle persone ricche. I tessuti venivano lini semitrasparenti tinti di porpora, intessuti d’oro, provenienti da Tiro, Cos e Amorgos che erano i centri più celebri della loro produzione.
  5. Gli imperatori utilizzavano ampie tele di lino per proteggere il popolo dal sole negli anfiteatri e nei teatri così come anche nel Tribunale
  1. Durante il periodo altomedievale,  la diffusione di un’economia di tipo domestico in tutta Europa favorì la coltivazione del lino: tutti in casa avevamo un telaio, le donne tessevano e vendevano i loro tessuti finiti al mercato locale, contemporaneamente realizzavano vestiario e biancheria per la famiglia.
  1. Nel Rinascimento il lino viene impreziosito da ricami e finissime confezioni per la biancheria e l’abbigliamento intimo. Successivamente con le guerre di religioni molti fiamminghi furono costretti ad emigrare in Inghilterra e in Irlanda diffondendo in queste zone la coltivazione e l’utilizzo del lino.
  2. Diffuso sempre di più anche nei paesi dell’est, il lino continua la sua ascesa. I corredi di tutte le case erano realizzati in lino, biancheria intima e vesti raffinate venivano realizzato con la fibra nobile del lino.